Scopri la nuova legge sulla qualità dell’architettura


Come tutelare, promuovere e promuovere la qualità dell'architettura? Questo è un problema su cui sono stati compiuti progressi oggi in Spagna. Il 18 gennaio il Consiglio dei ministri ha approvato il disegno di legge sulla qualità in architettura per la sua successiva presentazione ai tribunali della Spagna, avviando così il suo iter parlamentare.

Si tratta di una nuova proposta legislativa promossa dal Ministero dei Trasporti, della Mobilità e dell'Agenda Urbana, attualmente sotto la direzione del Ministro Raquel Sánchez Jiménez, con l'obiettivo di tutelare, promuovere e incoraggiare la qualità architettonica come bene di interesse generale, favorendo legami che favorire l'approccio dell'architettura alla società.

Iñaqui Carnicero, Direttore Generale di Agenda Urbana y Arquitectura, sottolinea che questa legge "ha trovato il suo contesto più propizio al momento attuale, poiché è allineata con varie iniziative europee e internazionali promosse di recente, come il New European Bauhaus, l'Urban Le agende, la Dichiarazione di Davos e l'ondata di rinnovamento".

Una legge per consolidare un nuovo modello sociale

Di seguito condividiamo alcuni stralci della dichiarazione rilasciata dal Ministero in cui vengono approfonditi alcuni dei punti più importanti, come la creazione di due organi fondamentali per orientare l'azione e valorizzare il ruolo delle autorità pubbliche.

Consiglio della Casa dell'Architettura e della Qualità dell'Architettura

Il primo di questi cerca, tra l'altro, di avvicinare i valori dell'architettura alla società, diventando un punto di riferimento nazionale e internazionale per la diffusione della disciplina e promuovendola come strumento di diplomazia culturale.

La seconda si costituisce invece come piattaforma per lo scambio di conoscenze e partecipazione, nonché per la consultazione e la consulenza su questioni relative al contenuto della presente legge, come la promozione dell'adozione di norme o misure generali per il miglioramento della qualità dell'Architettura, oltre a preparare e diffondere modelli di specifica e altri documenti guida.

Quadro normativo della legge

Si tratta di uno strumento legislativo che rafforza il ruolo esemplare della pubblica amministrazione, favorendo la progettazione del risanamento del patrimonio edilizio pubblico. Sulla stessa linea, il disegno di legge prevede una serie di modifiche alla Legge 9/2017, dell'8 novembre, sugli appalti pubblici, volte a migliorare la qualità dell'architettura promossa dall'Amministrazione.

Fondi di prossima generazione

La legge è inclusa come riforma 4 della componente 2 del Piano di ripresa, trasformazione e resilienza (PRTR), approvato dal governo spagnolo per far fronte alla crisi causata dal COVID-19, che si concentra sulla promozione della riabilitazione e del miglioramento del patrimonio edilizio , sia nelle aree urbane che rurali.

Fa inoltre parte delle iniziative legislative europee per promuovere l'efficienza energetica, le energie rinnovabili e la lotta alla povertà energetica e promuoverà l'applicazione del principio "l'efficienza energetica prima di tutto", in conformità alla Raccomandazione (UE) 2021/1749 della Commissione sulla 28 settembre 2021.

Una legge nata da un processo di partecipazione dei cittadini

Nella sua stesura, questa futura legge è stata oggetto di un'ampia partecipazione dei cittadini, poiché si è svolto un processo partecipativo multidisciplinare strutturato in sei tavoli, che potrebbero essere seguiti elettronicamente e apertamente. I dibattiti sono ancora consultabili sul sito web creato a tale scopo. Si sono inoltre svolte tavole rotonde con i principali settori interessati, il settore accademico e sociale, le amministrazioni territoriali, i professionisti ei centri educativi.

Secondo il bando, seppur la Legge sia nata per rispondere a un momento eccezionale, lo fa anche con lo scopo di stabilire un quadro globale, duraturo nel tempo, dinamico e capace di adattarsi a nuove sfide e obiettivi. In questo senso, annovera tra i suoi obiettivi l'elaborazione di una Strategia Nazionale di Architettura, quale strumento di governance per attuarla.