Fondo di investimento: diminuzione delle scorte immobiliari


Cosa sta succedendo attualmente nel settore immobiliare spagnolo? Quando è conveniente acquistare un immobile? È un buon momento per comprare una casa? Nel seguente articolo cercheremo di analizzare queste domande da diverse prospettive e senza alcun pregiudizio, ovviamente, sulla base dei dati oggettivi attualmente riportati nel settore immobiliare.

Per diversi motivi potremmo dire che stiamo attraversando un momento di crisi. Tuttavia, va notato che si tratta di una crisi molto diversa da quella vissuta dalla Spagna nel 2008. All'epoca c'era una crisi economica a causa della speculazione del mercato, che ha generato un crollo finanziario in diversi settori. Ciò si è palesato, ad esempio, nell'aumento dei tassi di interesse sui mutui concessi dagli enti agli acquirenti.

Le conseguenze della crisi sanitaria

Per molti anni stavamo costruendo una realtà nel settore al di sopra del reale bisogno che esisteva in quel momento. Da un giorno all'altro, sul mercato è apparso un gran numero di immobili, che ha portato ad un aumento dell'offerta e ad una diminuzione quasi brusca della domanda. Di fronte alla crisi, anche molte persone che avevano acquistato un immobile hanno dovuto rinunciare all'acquisto perché non potevano pagarlo.

A fronte di una diminuzione del potere d'acquisto, i prezzi di mercato sono logicamente scesi in larga misura a livelli inusuali, dove il costo di vendita non è stato nemmeno in grado di coprire nemmeno il prezzo di costruzione dell'immobile. Di fronte a questa situazione sono emerse entità di gestione del risparmio che hanno acquisito gli ingenti debiti generati dalle banche. Questi meccanismi fecero in una certa misura che il mercato immobiliare crescesse esponenzialmente in quegli anni.

Oggi, nell'era del post-pandemia, è emersa chiaramente una nuova crisi, ma non in ambito economico quanto in ambito sanitario. Questa nuova crisi ha generato la necessità per molte persone di cambiare modo di vivere, ad esempio molte persone hanno voluto comprare casa all'estero; sono emersi anche i cosiddetti nomadi del lavoro che hanno deciso di trasferirsi in località più tranquille e remote per svolgere il proprio lavoro a distanza.

Aumento della domanda e diminuzione dell'offerta

Ciò ha generato una crescita nel settore immobiliare dopo l'acquisizione di nuovi immobili. In questo senso, ea differenza della crisi del 2008, si registra un aumento della domanda e una diminuzione dell'offerta. Dopo un'analisi basata sugli immobili attualmente presenti sul mercato, si segnala che è necessario prestare molta attenzione alla situazione attuale. Nel mercato attuale è disponibile un quinto di ciò che esisteva nel mercato nel 2008. Attualmente, Canaria ha il 3% di questo segmento, per un totale di 25 milioni di proprietà che esistono nel mercato spagnolo.

Si segnala che non vengono realizzati nemmeno gli edifici necessari a soddisfare le richieste del mercato. Questo perché la pandemia ha prodotto un aumento dei prezzi delle materie prime per l'edilizia, che ha limitato il margine di profitto delle imprese di costruzione. Da questa situazione si può logicamente dedurre che nei prossimi mesi ci sarà un aumento dei prezzi degli immobili. Siamo chiaramente in un momento in cui c'è carenza di stock, cioè in cui c'è molta più domanda in relazione all'offerta che abbiamo a disposizione sul mercato.