Empatia e fiducia negli ambienti competitivi


È possibile sopravvivere in un ambiente competitivo e allo stesso tempo sviluppare l'empatia e la fiducia per collaborare con gli altri?

Nell'ambiente aziendale ci occupiamo della concorrenza come organizzazione, ma ciò di cui non siamo consapevoli è che la nostra organizzazione è composta da persone che competono ogni giorno. La mia domanda è: contro chi stiamo gareggiando come professionisti? Contro gli altri o contro noi stessi?

Voglio farti riflettere perché forse il tuo competitor non è fuori di te. La tua concorrenza sei tu. Le tue paure, le tue insicurezze, il tuo ego, la tua sensazione di non essere abbastanza. La tua procrastinazione, la tua inazione. In breve, le scuse che ti dici per non fare quello che dovresti.

A volte prendiamo come riferimento altri professionisti che stanno avendo risultati migliori di noi, che stanno vendendo di più, hanno maggiore visibilità, generano più contatti, ecc. Quello che devo chiedermi è: cosa stanno facendo che io non sto facendo?

Analizzalo e agisci. Se sono referenti, osserva con uno sguardo onesto e umile e concediti il ​​permesso di imparare e da lì essere in grado di imparare da chi detta il ritmo. La tua vera concorrenza sei tu, quindi confrontati con te stesso. Chi eri un anno fa? Quanto sei cresciuto? Quanto hai imparato? e poi imparare e crescere.

Di: Belen Diaz